Cooperazione: Ong 2.0 e Mission Bambini lanciano “Ict for Social Good”

(DIRE-SIR) – Intercettare la miriade di progetti innovativi creati dal basso e quindi sostenerli. È questo l’obiettivo del Premio “Ict for Social Good” da 12mila euro, organizzato da Ong 2.0 in collaborazione con Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo e Fondazione Mission Bambini (all’interno del programma “Innovazione per lo sviluppo”), e a cui l’agenzia Dire partecipa come media partner. Ict – Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione – non è più qualcosa di esclusivo dei ricarcatori o delle grandi aziende specializzate, bensì, stando alla Banca Mondiale, “siamo nel mezzo della più grande rivoluzione dell’informazione e della comunicazione di tutta la storia umana”. Come spiegano gli organizzatori del Premio in una nota, “oggi nel mondo, oltre il 40% della popolazione è connessa a Internet e, nonostante molte aree o fasce sociali restino ancora estranee a questo cambiamento, nei Paesi più poveri è più facile che in casa vi sia un telefono cellulare, piuttosto che l’acqua potabile o una toilette. Dalle mappature indigene in Amazzonia per proteggere la foresta – scrivono ancora – alle ostetriche in Bangladesh che monitorano le pazienti a chilometri di distanza tramite sms, alle comunità di allevatori in Sahel che curano gli animali grazie alle informazioni di un’applicazione, fino all’e-commerce via radio o ai droni per portare medicinali nelle zone remote, sono moltissime le idee creative di uso della tecnologia digitale per risolvere problemi sociali, che nascono o vengono adattate dalle comunità locali nei paesi a basso reddito”.
Per questo per partecipare non è necessario aver sviluppato una nuova tecnologia: è sufficiente “dimostrare di usarne una esistente per fini sociali nelle aree geografiche indicate dal regolamento”, da parte di associazioni, cooperative, ong locali, piccoli imprenditori o aziende. Gli ambiti prioritari individuati dal Premio sono sicurezza alimentare, water and sanitation, salute, educazione, diritti umani e partecipazione democratica. Al vincitore – scelto da una commissione di esperti internazionali – andrà un premio di 12mila euro. Un premio speciale di 10mila euro, denominato “Ict 4 Children”, “verrà messo a disposizione da Fondazione Mission Bambini e sarà assegnato all’idea che risulterà essere maggiormente in linea con la missione dell’organizzazione dimostrando una particolare rilevanza per i minori”. I vincitori saranno invitati in Italia in occasione dell’evento finale del programma “Innovazione per lo Sviluppo”, durante il quale potranno incontrare imprenditori e centri di ricerca italiani per trovare opportunita’ di collaborazione e finanziamento. Una chance verrà concessa anche ai progetti che non raggiungeranno la selezione finale: troveranno infatti spazio sul portale web di Ong 2.0 dove chiunque potrà conoscerli e eventualmente prendere contatti con gli ideatori.

(www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy