Mons. Becciu: alla Comunità di S. Egidio, “continuare a costruire ponti” e lavorare per poveri e “integrazione di immigrati e rifugiati”

Lavorare per i poveri, che sono “la carne di Cristo”, e per l’integrazione di immigrati e rifugiati, “di cui le nostre società hanno bisogno”. È il doppio incoraggiamento rivolto da mons. Angelo Becciu, sostituto per gli Affari generali della Segreteria di Stato, alla Comunità di Sant’Egidio, che festeggia i 49 anni di attività. “Il valore dell’altro non si misura dal reddito e dall’efficienza”, ha ricordato l’arcivescovo nell’omelia della Messa celebrata questa sera nella basilica di S. Giovanni in Laterano, gremita di persone, tra anziani, malati, disabili, rifugiati, ambasciatori, cardinali, vescovi e membri della Comunità, a partire dal presidente di S. Egidio, Marco Impagliazzo, e dal fondatore, Andrea Riccardi. “Che i poveri siano sempre il vostro tesoro e possiate continuare a toccare in loro la ‘carne di Cristo’, con l’amore e la cura con cui si vive l’Eucaristia”, l’augurio di Becciu a proposito del “tenace lavoro di Sant’Egidio”: “Penso all’integrazione di immigrati e rifugiati, di cui le nostre società hanno bisogno”, ha proseguito. Di qui l’incoraggiamento a “continuare a costruire ponti, legami, perché si affermi una civiltà del vivere insieme, una civiltà dell’amore, anche se non sempre questo è l’orientamento del mondo, soprattutto in questi tempi”. La Comunità di sant’Egidio, da 49 anni, fin dagli inizi, “si è rivolta verso chi è in situazione di emarginazione ed in stato di abbandono”, ha ricordato il sostituto della Segreteria di Stato, partendo dalla consapevolezza che “lo sguardo del Creatore non è discriminante, non divide in categorie i suoi figli e le sue figlie”. Nella Scrittura, infatti, “non ci sono persone ai margini: ogni persona è al centro, è il centro”. “Papa Francesco continua a ripeterci che l’amore cristiano non è una idea astratta, ma si rende concreto nell’aiutare gli altri, cominciando dai deboli e i poveri, che sono la carne di Cristo”, ha sottolineato Becciu.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia