Papa Francesco: udienza, appello per Giornata mondiale del malato e beatificazione laico giapponese

“Sabato prossimo, Memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes, ricorrerà la Giornata mondiale del Malato”. Lo ha ricordato il Papa, nei saluti ai fedeli di lingua italiana che, come tradizione, concludono l’appuntamento del mercoledì con i fedeli, al quale hanno partecipato in Aula Paolo VI circa 7mila persone. “La celebrazione principale – ha proseguito Francesco – avrà luogo a Lourdes e sarà presieduta dal cardinale segretario di Stato”. Poi l’invito “a pregare, per intercessione della nostra Santa Madre, per tutti gli ammalati, specialmente per quelli più gravi e più soli, e anche per tutti coloro che se ne prendono cura”. Alla Giornata mondiale del malato il Papa ha fatto riferimento anche durante i saluti ai fedeli polacchi, ricordando che Giovanni Paolo II l’ha definita “un momento forte di preghiera, di condivisione, di offerta della sofferenza per il bene della Chiesa”. “Questa giornata susciti in noi il desiderio di portare il supporto materiale e spirituale ai malati che vivono tra noi”, l’auspicio di Francesco, che ha ricordato anche la beatificazione, avvenuta ieri ad Osaka, di Justo Takayama Ufon, laico giapponese morto martire a Manila nel 1615. “Piuttosto che scendere a compromessi, rinunciò ad onori e agiatezze accettando l’umiliazione e l’esilio. Rimase fedele a Cristo e al Vangelo; per questo rappresenta un mirabile esempio di fortezza nella fede e di dedizione nella carità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy