Papa Francesco: udienza, “aiutarsi a vicenda nella speranza”

“Aiutarsi a vicenda: non solo aiutarsi nei tanti bisogni della vita quotidiana, ma aiutarsi nella speranza, sostenendosi nella speranza”. È l’invito rivolto, a braccio, dal Papa, all’inizio della catechesi dell’udienza di oggi. “La speranza cristiana non ha solo un respiro personale, individuale, ma comunitario, ecclesiale”, ha esordito il Papa ricordando una “bella frase” pronunciata durante l’udienza di mercoledì scorso: “Saremo sempre con il Signore”. “Tutti noi speriamo, tutti noi abbiamo speranza anche comunitariamente”, ha aggiunto Francesco fuori testo, ricordando che San Paolo chiede “a tutte le realtà che compongono la comunità cristiana di pregare le une per le altre e di sostenersi a vicenda”. “E non è un caso che cominci proprio facendo riferimento a coloro ai quali è affidata la responsabilità e la guida pastorale”, ha sottolineato Francesco: “Sono i primi ad essere chiamati ad alimentare la speranza, e questo non perché siano migliori degli altri, ma in forza di un ministero divino che va ben al di là delle loro forze. Per tale motivo, hanno quanto mai bisogno del rispetto, della comprensione e del supporto benevolo di tutti quanti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa