Diocesi: Nocera Umbra, domani si ricorda il patrono san Rinaldo nell’ottavo centenario dalla morte

In occasione degli 800 anni della morte di san Rinaldo, patrono di Nocera Umbra, il vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, monsignor Domenico Sorrentino, presiederà domani, giovedì 9 febbraio, il pontificale in memoria del santo che fu molto amico di san Francesco, essendo stato tra i sette vescovi umbri che il 2 agosto 1216 promulgarono l’indulgenza della Porziuncola. La celebrazione eucaristica è in programma per le 11 nella concattedrale di Santa Maria Assunta. La comunità locale si sta preparando alla solennità con la tradizionale novena. Domani, mercoledì 8, saranno recitati i primi vespri con l’apertura dell’urna con le spoglie mortali di san Rinaldo. “Mi auguro che questo anniversario così importante – afferma il parroco, don Ferdinando Cetorelli – ci porti tanta grazia, secondo il percorso di sinodalità che, come chiesa locale, abbiamo intrapreso”. “Questo legame con san Francesco – prosegue – è un ulteriore segnale di comunione e convergenza della nostra comunità”. Vista l’importanza dell’anniversario, sono già state programmati altri eventi e celebrazioni, come quella che si terrà il 24 settembre prossimo,con la presenza del cardinale Beniamino Stella. Anche gli studenti delle scuole del territorio verranno coinvolti, partecipando ai laboratori teatrali dalla compagnia di Carlo Tedeschi per la realizzazione di un musical su san Rinaldo e sul suo legame con San Francesco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa