Safer internet day: Delle Foglie (Copercom), “costruiamo i nostri salvagente” per non annegare nella Rete

foto SIR/Marco Calvarese

“Non c’è adulto dotato di ragione che almeno una volta non sia arrossito o saltato sulla sedia dopo aver cliccato il tasto sbagliato del computer. Per non parlare di chi, nella Rete, ha visto il proprio nome o la propria immagine associati a commenti e immagini di cui vergognarsi. E che dire delle maldicenze che corrono nella Rete, delle notizie false e pericolose, delle post verità vendute come realtà oggettiva?”. Lo afferma oggi Domenico Delle Foglie, presidente del Copercom (Coordinamento delle Associazioni per la comunicazione), in occasione del Safer Internet day. “Oggi è il giorno giusto per ricordare a ciascuno di noi, ma anche a tutte le associazioni che operano a vario titolo nel mondo della comunicazione – prosegue Delle Foglie -, che tutti abbiamo una grande responsabilità sociale sulle spalle. Una responsabilità tanto più grande se è in gioco lo sviluppo armonico della personalità dei ragazzi e la costruzione della loro identità”. Per il presidente del Copercom, “è ora di smetterla di girare la testa dall’altra parte (o far finta di non vedere) quando i più piccoli navigano. ‘Mai da soli’, sostengono tutti. Troppo facile da dire, quasi impossibile da realizzare. Se… un solo cellulare nelle mani di un bambino lo mette in connessione con il mondo intero. Bulli, orchi, seminatori di odio, mercanti spregiudicati. Tutti loro nella Rete sguazzano. Noi, invece, rischiamo di annegare con i nostri ragazzi. Costruiamo i nostri salvagente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy