Giornata raccolta farmaco: sabato aderisce anche l’Unitalsi per “un gesto di vera misericordia”

Sabato prossimo “anche l’Unitalsi aderirà alla XVII Giornata di raccolta del farmaco (Grf) grazie alla quale sarà possibile acquistare uno o più medicinali da banco da donare ai poveri, assistiti dai volontari di Banco farmaceutico. Un gesto di vera misericordia”, dichiara Antonio Diella, presidente nazionale Unitalsi in merito alla XVII Giornata di raccolta del farmaco che si svolgerà l’11 febbraio in tutta Italia. In 101 province, nelle oltre 3.600 farmacie che aderiscono all’iniziativa e ne espongono la locandina, sarà possibile acquistare uno o più medicinali da banco da donare ai poveri, assistiti dai volontari di Banco farmaceutico (anche quest’anno sono più di 14mila). I farmaci acquistati saranno consegnati direttamente agli oltre 1.600 enti assistenziali convenzionati – tra i quali Unitalsi – con la Fondazione Banco farmaceutico onlus. La Giornata, aggiunge Diella, “assume un valore particolare perché proprio l’11 febbraio ricorre la Giornata mondiale del malato”. Oggi, aggiunge, “sempre più italiani hanno difficoltà ad accedere alla cure e ai medicinali e quello di sabato diventa un momento fondamentale dove ognuno di noi è chiamato a rispondere in maniera generosa per donare a tanti italiani ed immigrati la possibilità di curarsi in maniera adeguata”. La collaborazione con il Banco farmaceutico, spiega Federico Baiocco, responsabile nazionale medici Unitalsi, è nata alcuni anni fa “ed ha portato una proficua collaborazione con la nascita a Roma e Catania di due ambulatori solidali”. Quest’anno poi, grazie al sostegno di Banco farmaceutico, “potremo rifornire anche le farmacie dei treni in partenza per i pellegrinaggi a Lourdes”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy