Policlinico Gemelli: lunedì un seminario sulla fibrosi polmonare idiopatica

Alla fibrosi polmonare idiopatica è dedicato il meeting di apertura del ciclo di seminari “Interstitial Lung Disease Series” promossi al Policlinico universitario A. Gemelli di Roma da Luca Richeldi, direttore di Pneumologia – Area torace dell’ospedale (ore 11.45  – Aula 716). Il primo seminario prevede la lectio del professor Harol R. Collard e vedrà la partecipazione di Carlo Vancheri, ordinario di Malattie respiratorie – Università di Catania e di Paola Rogliani, associato di Malattie respiratorie – Università di Roma Tor Vergata. L’obiettivo dei seminari è creare per i giovani pneumologi in formazione occasioni di incontro con esperti internazionali nel campo delle interstiziopatie polmonari e favorire lo sviluppo di collaborazioni scientifiche e cliniche nell’ambito di questo gruppo di patologie respiratorie. “Le malattie orfane o rare del polmone, note anche come interstiziopatie polmonari – anticipa Richeldi – rappresentano una parte rilevante delle patologie polmonari. Il percorso diagnostico e gestionale di queste malattie è complesso e richiede una collaborazione multidisciplinare. La fibrosi polmonare idiopatica (Ipf) è la più frequente e la più grave tra queste malattie, con una sopravvivenza media dalla diagnosi compresa tra 3 e 5 anni”. In crescita il numero di pazienti; approvati di recente i primi farmaci per il trattamento della patologia per il cui trattamento esistono linee guida.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia