Chiese di Sicilia: Palermo, dal 20 al 22 marzo il laboratorio “Per una parrocchia creativa e missionaria”

Nell’esortazione apostolica Evangelii Gaudium, il Papa esorta “a far sì che le parrocchie vivano a contatto con le famiglie e con la vita del popolo, non diventino strutture separate dalla gente o elitarie, siano comunità di comunità, centri missionari”, spiega un comunicato della Conferenza episcopale siciliana annunciando un “laboratorio sulla parrocchia” in programma dal 20 al 22 marzo a Palermo (Oasi di Baida), per “approfondire il tema dell’amministrazione della parrocchia e il tema della comunicazione”, alla luce dell’Evangelii Gaudium. Tema dell’iniziativa, “Per una parrocchia creativa e missionaria”. Destinatari gli allievi del VI anno di teologia, i diaconi, i presbiteri ordinati recentemente, i vicari parrocchiali, i neo-parroci ea quanti esercitano il ministero pastorale parrocchiale da diversi anni. Il 20 marzo, dopo l’introduzione di Calogero Cerami, direttore del Centro “Madre del Buon Pastore”, Carmelo Torcivia (Facoltà Teologica di Sicilia) terrà una relazione su “Prospettive per una parrocchia missionaria”. A seguire la lectio divina di Enzo Bianchi, già priore della Comunità di Bose, in cattedrale. I relatori dei due giorni successivi sono Antonio Interguglielmi, direttore dell’ufficio per le aggregazioni laicali e le confraternite del Vicariato di Roma, su “Amministrare la parrocchia oggi in Italia” e “Il Consiglio per gli affari economici”, e Massimiliano Padula, docente alla Pontificia Università Lateranense e presidente Associazione italiana ascoltatori radio e televisione (Aiart) che interverrà. “Comunicare e testimoniare la fede nella cultura digitale” il tema del suo intervento.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy