Santa Sede: Sala Stampa, comunicato Segreteria di Stato riguarda “le persone che guadagnano soldi usando l’immagine del Papa”

“Il comunicato diffuso oggi dalla Segreteria di Stato ha a che fare con tutte le cose di valore che si vendono o si usano per guadagnare soldi”. A precisarlo, sollecitata dai giornalisti, è la direzione della Sala Stampa della Santa Sede, a proposito del comunicato diffuso oggi dalla Segreteria di Stato – tramite la Sala Stampa vaticana – in cui si annunciano “attività di sorveglianza volte a monitorare le modalità con cui l’immagine del Santo Padre e gli stemmi della Santa Sede vengono utilizzati, intervenendo all’occorrenza con opportuni provvedimenti”. La citata iniziativa della Segreteria di Stato, quindi, non avrebbe nulla a che vedere, ad esempio, con i manifesti apparsi di recente nella Capitale con l’immagine del Papa o con il falso numero de “L’Osservatore Romano” apparso sul web, ma con “le persone che guadagnano soldi usando l’immagine del Papa, o i simboli e gli stemmi ufficiali della Santa Sede”, attraverso attività di “merchandising”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy