Riforma: mons. Fisichella, “siamo in attesa di sapere quale sarà il futuro del nostro dicastero”. “Venerdì della misericordia” forse in Quaresima

“Siamo in attesa di sapere quale sarà il futuro del nostro dicastero”. Monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, risponde così – in un’intervista al Sir – a una domanda sul processo di riforma della Curia Romana portato avanti da Papa Francesco, coadiuvato dai cardinali del “C9”. “Nell’attesa, però, continuiamo a lavorare a pieno ritmo nel nostro servizio alla Chiesa”, assicura il vescovo: “Abbiamo davanti a noi scadenze molto importanti, come la Giornata mondiale dei poveri (XXXIII domenica del tempo ordinario) che il Papa ha deciso di istituire nella giornata giubilare a loro dedicata”. Una delle iniziative inedite del Giubileo che ha riscosso molto successo sono stati i “Venerdì della misericordia”. Anche questa esperienza verrà prorogata, magari già con la Quaresima ormai imminente? “Chissà…”, la risposta di Fisichella: “Il Papa, come è suo solito, ci meraviglierà. Di sicuro si tratta di un’esperienza non conclusa: Francesco ci ha dato delle indicazioni che sono anche per noi una provocazione, in senso positivo, ad assumere uno stile ben preciso di testimonianza, che richiede ulteriori segni concreti di prossimità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy