Papa Francesco: Giornata vita consacrata, “siamo eredi dei sogni dei nostri padri”, “sogno e profezia insieme”

Papa Francesco celebra la Santa Messa in occasione della XXI Giornata Mondiale della Vita Consacrata (Vaticano, 2 febbraio 2017)

“Siamo eredi dei sogni dei nostri  padri, eredi della speranza che non ha deluso le nostre madri e i nostri padri fondatori, i nostri fratelli
maggiori”. Lo ha assicurato il Papa, che, nell’omelia celebrata oggi per la Giornata mondiale della vita consacrata, si è soffermato sul legame tra “sogno” e “profezia”. “Siamo eredi dei nostri anziani che hanno avuto il coraggio di sognare”, ha proseguito Francesco: “E, come loro, oggi vogliamo anche noi cantare: Dio non inganna, la speranza in Lui non delude. Dio viene incontro al suo  popolo”. “Ci fa bene accogliere il sogno dei nostri padri per poter profetizzare oggi e ritrovare  nuovamente ciò che un giorno ha infiammato il nostro cuore”, ha detto il Papa commentando la profezia di Gioele: “I vostri anziani faranno sogni, i vostri  giovani avranno visioni”. “Sogno e profezia insieme”, il binomio additato da Francesco: “Memoria di  come sognarono i nostri anziani, i nostri padri e madri e coraggio per portare avanti, profeticamente, questo sogno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy