Papa Francesco: Angelus, Maria “non era famosa”. “Non l’apparenza, ma il cuore puntato verso Dio fa bella la vita”

Maria “non era famosa”, quando è arrivato l’Angelo per il suo annuncio che ha cambiato la storia non c’era nessun “reporter”. A farlo notare alle migliaia di fedeli presenti oggi in piazza San Pietro per l’Angelus dell’Immacolata è stato il Papa. “La Chiesa oggi si complimenta con Maria chiamandola tutta bella, tota pulchra”, ha spiegato Francesco: “Come la sua giovinezza non sta nell’età, così la sua bellezza non consiste nell’esteriorità”. “Maria, come mostra il Vangelo odierno, non eccelle in apparenza”, ha proseguito il Papa tracciandone l’identikit: “Di semplice famiglia, viveva umilmente a Nazaret, un paesino quasi sconosciuto. E non era famosa: anche quando l’angelo la visitò nessuno lo seppe, quel giorno non c’era lì alcun reporter”. “La Madonna non ebbe nemmeno una vita agiata, ma preoccupazioni e timori”, ha sottolineato Francesco: “Fu molto turbata, dice il Vangelo, e quando l’angelo si allontanò da lei i problemi aumentarono. Tuttavia, la piena di grazia ha vissuto una vita bella”. “Qual era il suo segreto?”. si è chiesto il Papa, secondo il quale “possiamo coglierlo guardando ancora alla scena dell’Annunciazione. In molti dipinti Maria è raffigurata seduta davanti all’Angelo con un piccolo libro. Questo libro è la Scrittura. Così Maria era solita ascoltare Dio e intrattenersi con Lui. La Parola di Dio era il suo segreto: vicina al suo cuore, prese poi carne nel suo grembo”. “Rimanendo con Dio, dialogando con Lui in ogni circostanza, Maria ha reso bella la sua vita”, ha sintetizzato Francesco: “Non l’apparenza, non ciò che passa, ma il cuore puntato verso Dio fa bella la vita”. “Guardiamo oggi con gioia alla piena di grazia”. l’esortazione finale: “Chiediamole di aiutarci a rimanere giovani, dicendo no al peccato, e a vivere una vita bella, dicendo sì a Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori