Terremoto a Ischia: mons. Lagnese (vescovo), “attraverso la visita del card. Bassetti cogliamo la solidarietà dell’episcopato italiano e di tutto il Paese”

Una visita annunciata subito dopo il sisma dello scorso 21 agosto e tanto attesa: è quella che domani e dopodomani il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, farà alle zone terremotate di Casamicciola e Lacco Ameno e per incontrare, accanto ai volontari e ai soccorritori, tutti coloro che sono stati colpiti negli affetti e hanno perso i beni e la casa. “Siamo davvero contenti di questa visita del card. Bassetti, che aveva già annunciato all’indomani del terremoto, ma che è stato rimandato finora per i suoi numerosi impegni. Attraverso di lui cogliamo la solidarietà dell’intero episcopato italiano e di tutto il Paese”: lo dice al Sir il vescovo di Ischia, mons. Pietro Lagnese, alla vigilia della visita. “Il card. Bassetti, con la sua presenza e la sua parola, potrà anche incoraggiare i fratelli e le sorelle terremotati. Inoltre, incontrerà anche tutto il mondo del volontariato, che ha dato una grossa mano per sovvenire alle necessità delle famiglie colpite dal sisma”, evidenzia mons. Lagnese.
Il presidente della Cei incontrerà mercoledì 6 dicembre gli sfollati. “Sono ancora molti – sottolinea il vescovo – quelli che vivono al momento negli alberghi e vi resteranno anche per Natale: non è facile. Noi ci stiamo adoperando per sostenere queste famiglie, anche attraverso l’aiuto della Cei e della Conferenza episcopale campana. Vorremmo offrire un contributo per i prossimi mesi alle famiglie più disagiate in modo da accompagnarle in questo momento difficili”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia