Pubblicità responsabile: Roma, domani la cerimonia di assegnazione del Premio S. Bernardino

È tutto pronto per la cerimonia di assegnazione del Premio S. Bernardino alla pubblicità socialmente responsabile in programma domani, 5 dicembre, nell’aula magna della Libera Università degli Studi Maria SS. Assunta di Roma (Borgo Sant’Angelo, 13 – inizio ore 9.30). Saranno premiate due campagne: una selezionata tra quelle proposte da aziende commerciali e una proveniente dal settore non profit. Per l’edizione del 2017, la Commissione esaminatrice ha operato la scelta in una rosa di 8 campagne selezionate nel panorama pubblicitario italian. Verrà inoltre assegnato il Premio giovane pubblicitario 2017 al miglior progetto per una campagna sui social network realizzata per D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza. Il vincitore sarà scelto tra i progetti pervenuti all’Associazione dagli studenti di tre scuole superiori: Istituto Confalonieri De Chirico (Roma), Istituto Frammartino (Monterotondo), Istituto Via Pedemontana (Palestrina).
Nel pomeriggio, dalle ore 15, avrà luogo il convegno scientifico “Dallo storytelling allo storyselling: come i media hanno modificato la narrazione pubblicitaria”. “È la seconda volta, nell’ambito del Premio S. Bernardino, che si lavora a un’attività di ricerca e confronto sui temi della comunicazione con l’obiettivo di sviluppare un dibattito nel mondo accademico e degli operatori dei media”, si legge in una nota. I lavori, coordinati dal giornalista e conduttore tv Massimo Bernardini, saranno aperti dal saluto introduttivo di mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, che è partner dell’iniziativa insieme al Pontificio Consiglio della Cultura.
Seguiranno gli interventi di Paolo Peverini (Università Luiss), Piero Polidoro (Lumsa), Mario G. Messina (MgMGold Communications), Raffaele Napoli (“Un posto al sole”), Alberto Contri (Fondazione Pubblicità Progresso), Vincenzo Guggino (Iap), Pasquale Ascione (H48″.
Al centro del confronto l’esame, attraverso l’esperienza in contesti differenti, di come il nuovo linguaggio dei media stia modificando sostanzialmente la narrazione pubblicitaria e di come i prodotti e/o brand vengano oggi comunicati. Mercoledì 6 dicembre è prevista la partecipazione all’udienza con Papa Francesco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia