Natale: mons. Pizzi (Forlì), “il Signore ci chiede di accoglierlo nell’emarginato che ci vive accanto”

“Il Natale del Signore possa portare a tutti, in particolare ai più deboli e svantaggiati, segni concreti di speranza, gioia e pace”. Lo scrive il vescovo di Forlì-Bertinoro, mons. Lino Pizzi, nell’editoriale dedicato al Natale pubblicato dal settimanale diocesano “Il momento”, invitando tutti a un impegno: prendere parte seriamente alla vita sociale. “Collaboriamo con senso di responsabilità e sollecitiamo anche coloro che hanno la prima responsabilità del nostro Paese, perché affrontino i veri problemi della gente e operino con onestà e dedizione per preparare per tutti un futuro migliore”. Un’esortazione, quella del presule, che precede un ritratto della situazione vissuta nel mondo, ricordando le parole di Papa Francesco, che “ha denunciato, più volte, lo sconsiderato sfruttamento della terra, l’inquinamento ambientale, di cui soffrono particolarmente i poveri; le stridenti disuguaglianze tra i popoli e il godimento dei beni della terra concentrato nelle mani di piccolissime minoranze, a scapito dei più svantaggiati”. Di fronte a una realtà in cui “crescono i muri, le chiusure, le paure e le collere a difesa degli egoismi e degli interessi di pochi” e “si aggrava la situazione di milioni di famiglie e di individui, costretti a vivere sotto la soglia di povertà”, si assiste a uno “spettacolo della politica, bloccata da litigi e personalismi, in crescente frammentazione in vista della scadenza elettorale, preoccupata di accalappiare voti di qualche categoria o associazione, rimandando sine die un impegno serio e concreto a difesa e promozione delle persone”. Da qui, secondo il vescovo, il bisogno di rispondere con un sì alla “missione di vita, di gioia e di pace per tutti”, chiesta dal Signore. “Vuole che l’accogliamo nel povero, nell’immigrato, nel disoccupato, nel carcerato, nel malato, nell’emarginato, che ci vive accanto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy