Natale: mons. Boccardo (Spoleto-Norcia), “la morte, anche quando è cercata, è sempre una sconfitta”

“Di fronte alle derive eutanasiche che sembrano svilupparsi e crescere, di ben altra cultura abbiamo bisogno: di quella cioè che spinge ad aiutare il malato nel momento in cui la morte si approssima. Perché una cosa è aiutarlo a morire; altra cosa è farlo morire. La morte, infatti, anche quando è cercata, è sempre una sconfitta”. Lo ha affermato l’arcivescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza episcopale umbra, mons. Renato Boccardo, che ha presieduto questa mattina la Messa di Natale in cattedrale. “Ogni nascita è un miracolo di per sé, è un dono di Dio. E questa mattina l’evangelista Giovanni afferma che quel bambino è il Verbo di Dio, è la sua Parola, la piena rivelazione del suo amore per l’uomo”, ha aggiunto il presule durante l’omelia della celebrazione, animata dalla Cappella musicale del duomo e dalla corale parrocchiale di Santa Maria. L’arcivescovo ha sottolineato come “da sempre l’uomo aspiri a diventare dio ma senza Dio”. “È per soddisfare questa sete di infinito – ha proseguito – che l’uomo corre dietro al potere, ingordo nella smania di accumulare ricchezze, di decidere ciò che è bene e ciò che è male senza tenere in alcun conto la volontà e il progetto del suo Creatore”. Una corsa che “genera una cultura della morte che affascina pericolosamente il pensiero contemporaneo, fino a voler determinare nei tempi e nelle modalità anche il momento finale della vita umana, presentando questo presunto ‘traguardo’ come una conquista di civiltà, la quale in realtà ne esce umiliata e avvilita”. Contro questa prospettiva emerge “la vera dignità”, che è “quella che sperimenta la persona fragile e malata quando viene curata con delicatezza e tatto e accompagnata con affetto e generosa dedizione; quando è circondata da relazioni umane autentiche, che la aiutano a custodire il significato della vita e a scoprire un senso nella sofferenza e anche nella morte”. Sempre in mattinata, prima di celebrare la Messa di Natale nel duomo, mons. Boccardo ha visitato le persone ricoverate nell’Hospice “La Torre sul Colle” di Spoleto. Con loro, con i loro familiari, il personale medico e paramedico e i volontari, ha presieduto una celebrazione eucaristica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy