Natale: mons. Pavone (Trani-Barletta-Bisceglie), “mettere in ‘comunione’ le nostre vite per creare una comunità”

Il Bambino Gesù “è la manifestazione dell’amore di Dio per l’uomo, e la condizione umile che ha accettato di assumere dimostra quanto sia voluto essere il più vicino possibile all’uomo, al più povero degli uomini”. Lo scrive nel messaggio di Natale alla comunità, l’amministratore diocesano della diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, mons. Giuseppe Pavone. “Quest’anno, in particolare, preghiamo per la nostra Chiesa diocesana – prosegue Pavone – che attende l’arrivo del nuovo Pastore nella persona di S.E Mons. Leonardo D’Ascenzo”, che sarà ordinato vescovo il prossimo 14 gennaio, perché “dopo questo lungo periodo di ‘vacatio’, possiamo accogliere il nuovo Vescovo con lo stesso affetto filiale con cui abbiamo amato l’indimenticabile Mons. Giovan Battista Pichierri”, morto lo scorso 26 luglio. “Preghiamo per Mons. Leonardo perché illuminato dallo Spirito Santo che scenderà su di lui, possa guidarci con la sapienza di un maestro e l’affetto di un padre, con la vitalità che ogni cosa nuova porta con sé, per condurci attraverso i doni sacramentali verso la perfezione cristiana”, continua l’amministratore diocesano, che poi conclude: “Impariamo da Cristo ad essere dei ‘consegnati’, a mettere in ‘comunione’ le nostre vite per creare una comunità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori