Media vaticani: mons. Viganò (SpC), “i salesiani potranno collaborare in ogni ambito del sistema comunicativo”

“Sono molto grato al rettor maggiore padre Ángel Fernández Artime per la disponibilità di mettere la Società di San Francesco di Sales al servizio del processo di riforma voluto dal Santo Padre. Si riforma perché cambiano gli scenari mediali e con essi anche i processi produttivi tradizionali”. Lo dichiara al Sir mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione (SpC), in occasione della firma della convenzione tra la Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede e la Società di San Francesco di Sales che prevede la collaborazione nell’ambito del sistema informativo vaticano alla luce della riforma voluta da Papa Francesco. “Dopo anni di servizio da parte di fratelli salesiani soprattutto nella gestione della Tipografia Vaticana, adesso – prosegue il prefetto – con la nuova convenzione i fratelli salesiani potranno collaborare in ogni ambito del sistema comunicativo. E questo credo sia un valore aggiunto nella linea del carisma di don Bosco che ha sempre mostrato vivace creatività nelle forme concrete di servizio alla Chiesa: dalle missioni alle scuole, dalle librerie alle tipografie”. “Dal 1° gennaio, pertanto, la Tipografia Vaticana, unitamente all’Osservatore Romano e al Servizio Fotografico, entrerà nella grande famiglia della Segreteria per la Comunicazione e insieme – conclude mons. Viganò – si affronterà l’ultimo tratto della riforma così come ben delineato dal Motu Proprio di Papa Francesco ‘L’attuale contesto comunicativo’”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori