This content is available in English

Germania: il 26 dicembre cattolici tedeschi in preghiera per cristiani perseguitati in Nigeria

Il 26 dicembre i cattolici tedeschi celebrano la giornata di preghiera per i cristiani perseguitati e oppressi del nostro tempo. La Conferenza episcopale tedesca (Dbk) ha scelto di ricordare i fratelli e le sorelle di fede che sono vittime delle violenze e dell’oppressione in tutto il mondo nelle liturgie della festa di santo Stefano protomartire. Oltre che nelle intercessioni corali, l’invito viene rivolto ai fedeli affinché dedichino la propria preghiera personale per questa causa. Il tema principale proposto per il 2017 dalla Dbk sarà la preghiera per i cristiani della Nigeria, costantemente esposti ad attacchi da parte del terrorismo islamista. Il segretariato della Dbk sta distribuendo materiale divulgativo e di sensibilizzazione per la giornata di preghiera, destinato soprattutto alla esposizione nelle parrocchie. Sono disponibili anche preghiere e canti devozionali sul tema. La Giornata di preghiera del 26 dicembre è stata istituita nel 2003 e ogni anno permette ai cattolici tedeschi di approfondire i bisogni e la necessità di aiuto e solidarietà dei cristiani di alcune zone del mondo, anche con il confronto continuo con vescovi e missionari: con questo spirito, il 29 novembre scorso mons. Matthew Hassan Kukah, vescovo della diocesi nigeriana di Sokoto, insieme con il presidente della Commissione per la Chiesa mondiale della Conferenza episcopale tedesca, l’arcivescovo di Bamberga, mons. Ludwig Schick, ha presentato un dossier informativo sulla attuale situazione dei cristiani nigeriani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori