Accoglienza: Milano, le due mense dell’Opera San Francesco aperte anche a Natale. Oltre 26mila utenti l’anno

Milano, Opera San Francesco: la mensa di corso Concordia

“Piero è un uomo solo, vive per strada. Franco ha molta fame, non mangia da giorni. Maria invece non riesce ad arrivare a fine mese con la sua pensione”. Sono migliaia gli utenti che ogni giorno frequentano i servizi messi a disposizione da Opera San Francesco per i poveri per le persone in difficoltà. “Ognuno di loro – spiega l’organizzazione solidaristica di Milano, fondata nel 1959 dai frati Cappuccini, che gestisce due mense in corso Concordia e in piazzale Velasquez – si porta dietro la sua storia, il suo dolore e le sue speranze. Lavarsi, cambiarsi d’abito, mangiare un pasto caldo e completo, fare le cose di tutti i giorni…Questo consente loro, almeno per alcuni momenti della giornata, di sentirsi accolti e di provare un po’ di normalità”. Le due mense dell’Opera resteranno aperte anche a Natale. “Tante persone ogni giorno si rivolgono a Osf per cercare aiuto e conforto. Anche quando un uomo ha perso tutto, è possibile ricostruire la sua dignità”. Nel 2017 – dati aggiornati alla metà di dicembre – gli utenti che si sono rivolti ai servizi di Osf almeno una volta, sono stati 26.080. Questo dato delinea un incremento del 4% rispetto al dato riferito allo scorso anno. Si tratta di senzatetto, disoccupati, anziani pensionati, immigrati, rifugiati, e provengono in gran parte dall’Italia (11,7%), dal Perù (9,1%), dal Marocco (8%) e dalla Romania (7,3%). In totale in Osf sono presenti 135 nazioni diverse. La grande maggioranza, il 74,7%, è di sesso maschile, mentre i minori che frequentano i servizi di Opera San Francesco rappresentano il 5,5% del totale.
La Mensa di corso Concordia è il servizio più conosciuto e anche quello più frequentato, con 17.616 utenti che almeno una volta ne hanno usufruito. Le persone che si rivolgono ad Osf sono in aumento, e l’apertura della nuova mensa di piazzale Velasquez risponde anche a questo bisogno. A differenza di quella di corso Concordia, che rimane aperta sia a pranzo che a cena, offre per ora solo il pranzo. È di dimensioni più piccole e “vuole essere vicino a famiglie e fasce deboli della popolazione che abitano in zona, un quartiere periferico della città che vede già da qualche anno la presenza di Opera San Francesco attraverso il Poliambulatorio di via Antonella da Messina”. “Anche quest’anno, in occasione della giornata di Natale, le mense di Opera San Francesco rimarranno aperte, grazie ai nostri volontari che sempre numerosi e volenterosi si offrono di dedicare anche questo giorno ad aiutare i più bisognosi. È un bel momento di condivisione, in cui si cerca di rendere la giornata del Natale speciale” anche per le persone più bisognose e sole.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori