Spagna: Catalogna al voto. Giustizia e Pace (Catalogna), “urgente aprire un dialogo sincero per una soluzione giusta e democratica”

“A prescindere dai risultati elettorali, sarà urgente aprire un dialogo sincero ed una seria negoziazione politica tra i molteplici attori coinvolti, il che renderebbe possibile un clima di certa fiducia e di lavoro comune che consentirebbe la ricerca di una soluzione giusta, duratura e democratica”. Lo scrive la Commissione “Giustizia e Pace” della Catalogna in una nota diffusa in occasione delle elezioni del parlamento catalano che si stanno svolgendo oggi. “Le elezioni – scrive Giustizia e Pace – sono svolte in circostanze eccezionali che non aiutano a rispondere alle sfide in corso: candidati in carcere, altri fuori dal Paese a causa di mandati di arresto nei loro confronti ed un intervento alla politica della Generalitat per l’applicazione dell’articolo 155 della CE”. In un simile contesto, per rendere possibile dialogo e negoziazione, “è necessario – si legge nella nota – uno scenario che inverta le attuali condizioni di eccezionalità, riconoscere il conflitto, evitare la giudizializzazione e garantire il pieno rispetto dei diritti umani. Questo dialogo sarà fruttuoso solo se eviteranno atteggiamenti che usano un linguaggio aggressivo o che cercano di sconfiggere o umiliare l’avversario”, tenendo invece “un fermo atteggiamento di rispetto ed ascolto delle posizioni diverse dalla propria ed il desiderio di raggiungere una soluzione che abbia il massimo sostegno sociale possibile attraverso una consultazione concordata nel popolo della Catalogna”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia