Città del Messico: card. Retes (arcivescovo ), “desidero un rinnovamento ecclesiale in forma sinodale”

“Un rinnovamento ecclesiale per essere una Chiesa in uscita, missionaria. E desidero promuoverlo in forma sinodale”. Questo l’intento espresso dall’arcivescovo eletto di Città del Messico, il cardinale Carlos Aguiar Retes, nella sua prima intervista dopo la nomina, rilasciata agli organi diocesani di comunicazione dell’arcidiocesi (l’organo ufficiale Desde la Fe e il portale Siame). Il card. Retes è stato infatti nominato dal Papa arcivescovo della diocesi con più battezzati in tutto il mondo lo scorso 7 dicembre. Il cardinale afferma di voler cercare, “attraverso il dialogo fraterno, la comunione ecclesiale tra tutti i settori dell’arcidiocesi, per dare vita a una pastorale incisiva, capace di portare i valori evangelici nelle trasformazioni culturali che sono in corso in questo cambio d’epoca”. Il card. Retes intende inoltre “costruire relazioni pubbliche con i differenti attori sociali: cittadini, imprenditori, sindacati e lavoratori, governatori, politici, membri di altre religioni e Chiese e, in generale, con coloro che siano disposti a collaborare e a generare sinergie che aiutino a risolvere i grandi problemi della città”. Ha poi affermato di voler proseguire in continuità con il predecessore, il card. Norberto Rivera, nel dare centralità al santuario di Guadalupe e ai tre Seminari maggiori esistenti. Il card. Retes si sofferma poi sull’imminente campagna elettorale, riguardo alla quale afferma di voler restare “aperto al dialogo con tutti gli attori del processo, cercando di essere propositivo, facendo proprie con sincerità e franchezza le preoccupazioni sull’attuale situazione della società messicana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia