Siria: p. Mourad ringrazia “di cuore” per i momenti di preghiera per la sua liberazione

“Grazie di cuore”. Sono state queste le parole pronunciate da padre Jacques Mourad, monaco della comunità siro-cattolica di Deir Mar Musa, per cinque mesi prigioniero dell’Isis, durante il recente incontro con il team del “Progetto Wake up! Sveglia!”. Lo comunica con una nota lo stesso team, che ha promosso momenti di preghiera per la sua liberazione. Durante l’incontro gli sono state presentate tutte le iniziative e i video che hanno commosso migliaia di persone, spingendole a pregare per lui e per tutti i cristiani che in Siria sono stati rapiti dallo Stato islamico. “Le preghiere che, in quei momenti, sono scaturite dai cuori di quelle anime – si legge nella nota – sono state consegnate faccia a faccia tra fratelli della stessa fede”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia