Salute mentale: Bova (Forum associazioni socio-sanitarie), “lo Stato aiuti le famiglie in difficoltà economiche”

“È importante far conoscere la realtà vissuta dalla famiglia attraverso gli incontri sul territorio e i social media”. Lo ha detto questo pomeriggio Aldo Bova, presidente del Forum delle associazioni socio-sanitarie, intervenendo al convegno “La Chiesa e la salute mentale. Cultura del provvisorio, scarti e nuovi poveri: il disagio psichico al tempo della tecnoliquidità”, organizzato, a Roma, dall’Ufficio nazionale per la pastorale della salute della Cei e dal Tavolo nazionale per la salute mentale, in collaborazione con l’Aippc. “Conoscendo la realtà della malattia e sapendo che si può fare qualcosa, allora si creano spinte per prendere decisioni e per stare vicino agli ammalati e alle famiglie”, ha aggiunto. Informazione ma anche sostegni economici sono risorse preziose, secondo Bova, per chi ha in famiglia persone con problemi di salute mentale. “Le cure hanno costi notevoli. Tante famiglie sono in difficoltà economiche proprio per garantirle ai figli. Lo Stato le aiuti. I fondi sono importanti inoltre per la ricerca in modo da conoscere meglio le patologie e le cure”. Attenzione anche alla qualità delle prestazioni delle strutture sanitarie: “Devono essere organizzate su tutto il territorio, il servizio sia buono al nord e anche al sud”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia