Papa in Bangladesh: incontro clero, “siete come il granello di senape”

“La Comunità cattolica in Bangladesh è piccola. Ma siete come il granello di senape che Dio porta a maturazione a suo tempo”. E’ la fotografia scattata dal Papa nel discorso scritto, ma non pronunciato, in occasione dell’incontro con circa 1.500 sacerdoti, religiosi, religiose, consacrati, seminaristi e novizie alla Holy Rosary Church, chiesa cattedrale dell’arcidiocesi di Chittagong. “Mi rallegro di vedere come questo granello stia crescendo e di essere testimone diretto della fede profonda che Dio vi ha dato”, prosegue Francesco citando i “ missionari devoti e fedeli che hanno piantato e curato questo granello di fede per quasi cinque secoli”. “Vedo anche molte vocazioni nate in questa terra”, l’omaggio: “Sono un segno delle grazie con cui il Signore la sta benedicendo”. Poi il Papa si sofferma sulla preghiera del Rosario, una “magnifica meditazione sui misteri della fede che sono la linfa vitale della Chiesa, una preghiera che forgia la vita spirituale e il servizio apostolico”, che ci esorta “a partecipare alla sollecitudine di Maria nei riguardi di Dio al momento dell’Annunciazione, alla compassione di Cristo per tutta l’umanità quando è appeso alla croce e alla gioia della Chiesa quando riceve il dono dello Spirito Santo dal Signore risorto”. “Rispondere a tale chiamata è un processo che dura tutta la vita”, spiega Francesco al clero del Bangladesh esortandolo alla preghiera, anche quando le giornate lunghe ci lasciano “stanchi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia