Diocesi: Perugia-Città della Pieve, anche l’arte a sostegno dell’Emporio della solidarietà “Tabgha”

Anche l’arte si affianca a realtà ecclesiali e ad associazioni “laiche” impegnate nel sociale per sostenere l’attività dell’Emporio della solidarietà “Tabgha” della Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve, situato presso il “Villaggio della carità-Sorella Provvidenza” del capoluogo umbro. L’associazione “Rione di Porta Eburnea”, si legge in una nota, “ha promosso un’iniziativa di sensibilizzazione in quest’inizio di periodo natalizio coinvolgendo nel progetto uno dei più noti artisti umbri, il maestro Franco Venanti, che, oltre a caldeggiare l’iniziativa, ha acconsentito all’associazione di realizzare una riproduzione fotografica del suo pregevole dipinto ‘San Francesco ed il lupo’”. Le stampe, a tiratura limitata, firmate dall’autore e custodite in cartelle, sono acquistabili dagli interessati con un contributo volontario di almeno 50 euro, presso l’esercizio commerciale “Tati Store” in via del Circo 19 di Perugia. Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto ad una raccolta fondi per l’Emporio “Tabgha”, che ha avuto il plauso e l’incoraggiamento del card. Gualtiero Bassetti, del sindaco di Perugia, Andrea Romizi, del parroco di Santo Spirito in Porta Eburnea, mons. Saulo Scarabattoli, e del direttore della Caritas diocesana, il diacono Giancarlo Pecetti. “Quest’iniziativa – commenta Pecetti – è un concreto sostegno-gesto di vicinanza della città all’Emporio ‘Tabgha’, in cui l’arte si pone al servizio della carità”. “L’Emporio – ricorda il direttore Caritas – nei primi tre anni di attività ha sostenuto 790 nuclei familiari (attualmente 470) di cui quasi il 25% di cittadini italiani, distribuendo 388 tonnellate di generi alimentari, di prodotti di prima necessità per l’igiene intima e per la casa e di materiale scolastico”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia