America Latina: Celam-Cal, iniziato il dialogo tra vescovi e politici

Ha preso il via ieri a Bogotá l’incontro con i politici cattolici dell’America Latina, promosso dalla Commissione per l’America Latina (Cal) e dal Consiglio episcopale latinoamericano (Celam). A fare gli onori di casa, come racconta una nota diffusa dal Celam, il presidente del Celam e arcivescovo Bogotá, card. Rubén Salazar, che ha rivolto a tutti un saluto di benvenuto. Poco prima, in conferenza stampa, aveva detto: “E’ fondamentale che i politici e i pastori della Chiesa inizino un dialogo sul bene comune, la giustizia sociale e la pace”. Il presidente della Cal, card. Marc Ouellet, ha ricordato l’essenziale funzione dell’edificazione del bene comune per la politica. Ed ha individuato nel dialogo tra pastori e politici cattolici il principale obiettivo dell’incontro.
Mons. Ettore Balestrero, nunzio apostolico in Colombia, ha presentato il videomessaggio di Papa Francesco. Prima di iniziare il dialogo con i politici c’è stato spazio per due interventi introduttivi: quello di Guzmán Carriquiry, segretario esecutivo della Cal, su “Le grandi priorità e sfide della politica in America Latina secondo il magistero di Papa Francesco e dell’episcopato latinoamericano”; e quello di mons. Antoine Camilleri, sottosegretario delle relazioni della Santa Sede con gli Stati, che ha parlato di alcuni interventi della Santa Sede per favorire il dialogo in vari paesi dell’America Latina.

Spazio quindi al dialogo a porte chiuse con i partecipanti, coordinato dal card. Ouellet. In tutto, secondo il comunicato del Celam, i partecipanti sono 95 tra vescovi, sacerdoti, laici, politici che esercitano o hanno esercitato incarichi nel loro paese. Tra questi, a titolo di esempio, si segnalano l’ex presidente del Messico Felipe de Jesús Calderón Hinojosa, il sindaco di Cochabamba (Bolivia) José María Leyes Justiniano, l’ex ministro per la Pianificazione e lo Sviluppo del Venezuela Felipe Pérez Martí, la governatrice della regione di Arequipa (Perù) Johanny Osorio Delgado, il fondatore del Partito Morena del Messico, Bátiz Vázquez. Tra i rappresentanti dell’episcopato ci sono il card. Sergio Da Rocha, arcivescovo di Brasilia e presidente dei vescovi brasiliani, il cardinale Gregorio Rosa Chávez, vescovo ausiliare di San Salvador, il cardinale José Francisco Robles Ortega, presidente della Conferenza episcopale messicana, e mons. Gonzalo de Villa, presidente dell’Episcopato del Guatemala.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia