Biotestamento: Ramonda (Apg23), “solidarietà al Cottolengo”

“Intendo esprimere la nostra piena solidarietà al Cottolengo. È giusto obiettare ad una legge ingiusta”. Questo il commento di Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23), in merito alla notizia che l’Istituto torinese, famoso per l’assistenza a disabili ed anziani, non applicherà le disposizioni della legge sul testamento biologico. “La mancanza della possibilità di una chiara obiezione di coscienza in questa legge – continua Ramonda – porta la nostra società verso una pericolosa deriva totalitaria”. La Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, opera al fianco degli ultimi dal 1968. Oggi conta oltre 500 case famiglia in Italia e all’estero. La Comunità ha pubblicato un documento relativo alla legge sul testamento biologico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia