Austria: Mazal (esperto diritto famiglia), “la decisione in favore del matrimonio omossessuale è una alienazione del concetto di matrimonio”

La decisione della Corte costituzionale austriaca in favore del “matrimonio per tutti” è una “alienazione del concetto di matrimonio”: lo ha detto Wolfgang Mazal, docente di diritto familiare e sociale e presidente dell’Istituto austriaco per la ricerca familiare in un intervento sul settimanale “Die Furche” (“Il Solco”). Nell’uso linguistico generale il matrimonio è una unione composta da due persone di sesso diverso “che hanno la volontà di vivere in un’unione indissolubile, generare figli, allevarli e sostenersi reciprocamente”, ha affermato Mazal citando il par. 44 del codice civile austriaco. “In combinazione con l’istituto delle unioni civili, la Corte costituzionale austriaca ha ora inteso questa concezione del matrimonio come discriminante nella vita quotidiana”, ha proseguito Mazal, accennando all’aspetto dell’assenza di figli e definendo “stravagante” il fatto che la Corte intenda conferire alle coppie omosessuali, in base al futuro dettato del par. 44, la possibilità di contrarre matrimonio se siano intenzionate a generare figli. “La Corte costituzionale – sottolinea il professore – vuole davvero elevare la volontà di compiere un’azione assolutamente impossibile a presupposto di un contratto civilistico?”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia