Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Paesi islamici, “Gerusalemme est, capitale dello Stato di Palestina”. Biotestamento, no del Senato a obbligo di idratazione

Medio Oriente. Paesi islamici al vertice di Istanbul, “Gerusalemme est, capitale dello Stato di Palestina”

L’Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) ha riconosciuto “Gerusalemme est come capitale dello Stato di Palestina occupato”, invitando tutti i Paesi del mondo a fare altrettanto. È quanto si legge nella Dichiarazione finale del vertice straordinario dell’Oic, che si è svolto ieri a Istanbul. In apertura dei lavori, lo aveva ribadito anche il presidente turco Recep Tayyip Erdogan: “Dobbiamo riconoscere lo Stato di Palestina con i confini del 1967, liberandoci dall’idea che questo sia un ostacolo alla pace”, e “Gerusalemme come capitale dello Stato occupato di Palestina”. “Almeno 196 Paesi Onu sono fermamente contrari” alla decisione di Donald Trump, ha aggiunto Erdogan mentre il presidente palestinese Abu Mazen ha chiarito che “d’ora in poi” i palestinesi non accetteranno più alcun ruolo di mediazione degli Usa nel processo di pace in Medio Oriente. Su questa linea si sta muovendo anche il guardiano delle Chiavi del Santo Sepolcro a Gerusalemme, Adib Joudeh al-Husseini, che non incontrerà il vicepresidente Usa Mike Pence quando arriverà in visita, la prossima settimana, in città. “Non riceverò Pence – ha detto, citato dalla Wafa – come espressione del mio assoluto rifiuto della decisione del presidente Trump su Gerusalemme”. Husseini ha fatto appello anche al patriarca greco ortodosso Teofilo III e al custode di Terra Santa Francesco Patton “a boicottare la visita di Pence”.

Somalia. Kamikaze contro polizia, 10 morti

È di almeno 10 morti il bilancio di un attacco contro una accademia di polizia a Mogadiscio. Un attentatore suicida si è infiltrato tra gli agenti, facendosi esplodere durante l’addestramento del mattino.

Biotestamento. Sì del Senato all’articolo su Dat. Respinto l’obbligo di idratazione

L’Aula del Senato conclude l’esame dei 3.005 emendamenti presentati al disegno di legge sul biotestamento e supera la prova del voto segreto indenne. Molte proposte di modifica sono state “cangurate”, cioè ridotte di numero, ma tutte, inesorabilmente, sono state respinte. La seduta si è chiusa così ieri sera  prima del previsto. Alle 9.30 di questa mattina, prenderanno il via le dichiarazioni di voto e poi ci sarà il voto finale del provvedimento. Passato nell’Aula del Senato l’articolo 3 del disegno di legge sul biotestamento, un altro punto nodale del testo che riguarda le Dat, cioè le “disposizioni anticipate di trattamento”. La norma passa con 158 sì, 62 no e 10 astenuti. Respinto con voto segreto l’emendamento, a prima firma Gaetano Quagliariello (Idea), che chiedeva di mantenere sempre i trattamenti di sostegno vitale, ovvero l’idratazione e nutrizione. I no sono stati 163, 80 i sì e 2 astenuti. È stato il secondo voto segreto della giornata.

Cronaca. Sorelle uccise in casa nel Catanese, svolta nelle indagini: un fermo

Svolta nelle indagini dell’uccisione delle sorelle Maria Lucia e Filippa Mogavero, di 70 e 79 anni, accoltellate ieri nella loro casa di Ramacca: i carabinieri del comando provinciale di Catania e della compagnia di Palagonia hanno fermato il presunto duplice omicida. È un 30enne, con precedenti, di Ramacca, che avrebbe agito a scopo di rapina.

Terremoti. Sequenza sismica nel Canale di Sicilia

Sequenza sismica nel Canale di Sicilia: nella notte si sono registrate almeno 5 scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2, le più forti di 3.9 e 3.7 alle 2:13 e alle 2:59. Epicentri circa 60 km a sud di Modica, in provincia di Ragusa. Già ieri altre due scosse di magnitudo 3.5 e 3.6 erano state registrate nella zona tra le 12 e le 13. Non si segnalano danni a persone o cose.

Ciclismo. Froome positivo a un controllo antidoping

Il corridore britannico Chris Froome è stato trovato positivo a un controllo antidoping effettuato il 7 settembre scorso durante la Vuelta, il Giro ciclistico di Spagna. La notizia è stata data dalla Federazione ciclistica internazionale, e anche le controanalisi avrebbero dato lo stesso esito. La sostanza incriminata è il salbutamolo, presente in un farmaco antiasmatico. Froome soffre di asma, ha fatto sapere il team Sky, e il farmaco è fra quelli consentiti dalle regole Wada se preso a basso dosaggio. “Tutti sanno che soffro di asma, ma so quali sono le regole e sono stato attento a non superare le dosi consentite”: questa la difesa del campione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia