Gerusalemme: mons. Chiavarini (Orp), “nessuna disdetta dei pellegrinaggi”

“Non ci sono state disdette dei pellegrinaggi per Gerusalemme, dopo gli ultimi fatti”. Lo afferma l’amministratore delegato dell’Opera Romana Pellegrinaggi, mons. Remo Chiavarini, commentando le possibili conseguenze sui viaggi religiosi che potrebbero essere causate dall’annuncio del presidente statunitense Donald Trump sul riconoscimento di Gerusalemme come capitale israeliana e dai relativi scontri. “La Terra Santa aveva visto negli ultimi tempi una grande ripresa delle richieste – aggiunge -. Sono stato a novembre lì ed era complicato, ad esempio, entrare nella basilica della Natività per il grande numero di visitatori. Adesso l’annuncio di Trump ha creato molto scompiglio. Finora, però, non abbiamo ricevuto disdette per questo motivo, se non alcune fisiologiche che non si possono attribuire a ciò”. All’Orp arrivano voci rassicuranti dal Medio Oriente. “Sappiamo che adesso a Gerusalemme e a Betlemme, accanto alla basilica della Natività, oltre che a Nazareth, la situazione è piuttosto calma. C’è una militarizzazione abbastanza evidente, ma tutto è tranquillo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia