Diocesi: Venezia, al via campagna informativa congiunta con la Questura contro truffe e furti. Poliziotti interverranno al termine delle messe domenicali

Si svilupperà in questi giorni – ormai prossimi al Natale – una speciale iniziativa, promossa dalla Polizia di Stato / Questura di Venezia e dal Patriarcato di Venezia con particolare riferimento alle parrocchie della Terraferma mestrina: sarà avviata, infatti, una capillare campagna di informazione e sensibilizzazione contro truffe e furti che vengono compiuti soprattutto ai danni degli anziani. Ai parroci e alle parrocchie dei vicariati di Mestre, Carpenedo, Favaro-Altino, Castellana, Marghera e Riviera è stata trasmessa in queste ore dal vicario episcopale don Danilo Barlese una breve comunicazione contenente consigli e suggerimenti che potrà essere pubblicata sui bollettini parrocchiali o affissa nelle bacheche in chiesa, nei locali parrocchiali e in patronato oppure letta in chiesa al termine delle Messe domenicali o ancora trasmessa – utilizzando i diversi “canali” disponibili – ai vari gruppi anziani e/o di catechesi e di volontariato che potrebbero essere più direttamente interessati e coinvolti (non solo gli anziani, peraltro, ma anche i giovani e gli adulti che possono essere loro familiari o vicini). “In particolare – si legge nella comunicazione – la Polizia consiglia di diffidare sempre degli estranei, di non fare entrare in casa sconosciuti – che possono approfittare della buona fede altrui – e di non consegnare mai denaro. Siate sempre prudenti, chiamate il 113 nei casi sospetti; un operatore di polizia risponderà immediatamente e manderà una pattuglia in aiuto se sarà necessario”. Nel contesto dell’iniziativa, alcuni rappresentanti della Polizia di Stato / Questura di Venezia si sono anche resi disponibili per essere presenti – tra sabato 16 e domenica 17 dicembre – in alcune chiese per rivolgere direttamente una breve comunicazione ai fedeli al termine delle Messe.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia