#cambiostile: Russo (ideatrice Parole O_Stili), “parole servono per dialogare e convincere, mai per annientare”

“Presentato a febbraio, il manifesto della comunicazione non ostile ha già compiuto un percorso strepitoso. Dopo 10 mesi sta iniziando a camminare sulle proprie gambe: è stato illustrato a 30mila studenti, tradotto in otto lingue e sta girando in tutta Europa”. Non nasconde emozione e soddisfazione Rosy Russo, ideatrice del progetto Parole O_Stili, presentando oggi a Roma, presso il Senato, la campagna #cambiostile – promossa dall’Associazione Parole O_Stili in partnership con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo – per chiedere ai politici, a pochi mesi dalle prossime elezioni, un confronto basato solo sulla forza delle proposte e non sulla violenza degli insulti e l’inganno delle notizie false. Il progetto, spiega, “ha colto il bisogno di riprendere in mano il tema delle parole che hanno un grandissimo potere e oggi vengono usate male. Le parole servono per dialogare e convincere, mai per annientare. Siamo vicini a una campagna elettorale che si annuncia forte anche nei toni”. Di qui il manifesto declinato in chiave politica, “nato come impegno personale e pertanto scritto in prima persona”. Parole O_Stili, conclude, “è un progetto educativo. Siamo dei sognatori, lanciamo un seme e speriamo di cambiare qualcosa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy