Paolo VI: card. Parolin, “amore a Cristo, alla Chiesa, alla verità e passione per l’uomo”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“L’amore a Cristo, l’amore alla Chiesa, l’amore per la verità e la passione per l’uomo”. Questi, secondo il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, sono alcuni grandi ideali che hanno ispirato la vita e gli insegnamenti di Papa Paolo VI. Nel suo intervento al convegno “Papa Paolo VI. Il Concilio e il governo della Chiesa universale”, pronunciato ieri ma diffuso oggi, Parolin richiama il discorso di Papa Francesco ai partecipanti al pellegrinaggio della diocesi di Brescia, il 22 giugno 2013, in cui ricordava che “il Beato Paolo VI ha saputo testimoniare la fede in Gesù Cristo in anni difficili” e poi si sofferma sul Vaticano II, “un Concilio pastorale a servizio dell’umanità”. Il centro del Concilio, afferma il segretario di Stato, resta “il messaggio spirituale della Chiesa riletto a servizio dell’uomo, dei suoi bisogni e delle sue speranze, senza fermarsi alla condanna degli errori, ma proclamando tutto ciò che può far crescere i diritti di pensiero, di espressione, di libertà religiosa, perché gli uomini cerchino la verità con piena libertà di coscienza e di giudizio”. In questa visione positiva, “la Chiesa accetta e accoglie con animo grato le possibilità che si aprono alla modernità. Essa s’impegna e opera, più che in passato, a servizio dell’umanità per aiutarla a crescere”. I temi più sentiti da Paolo VI, prosegue Parolin, sono l’unità e la riforma della Chiesa. Quest’ultima è “uno degli scopi fondamentali del pontificato di Paolo VI, ma va perseguito rifiutando quelle tendenze disgregatrici che mettono a rischio la sua unità”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy