Giornali diocesani: il settimanale di Como pubblica uno speciale sulle buone pratiche di vita social

Uno speciale intitolato “Presi nella rete” e dedicato alle opportunità e ai rischi dei social network è pubblicato sul numero de “Il Settimanale della Diocesi di Como” in uscita oggi e distribuito in quasi 10 mila copie in vista della Giornata del settimanale di domenica 12 novembre. “Tutti ci rendiamo conto del formidabile miglioramento che stanno apportando alla nostra capacità di comunicare – scrive il direttore del giornale, don Angelo Riva – ma altrettanto ci rendiamo conto dei rischi, dei pericoli, addirittura dei crimini che la rete rende possibili. E di come, in ogni caso, cambia il nostro modo di relazionarci, di percepire il mondo, forse addirittura anche di credere in Dio… Ebbene, di fronte a tutto questo, che possiamo fare?”. È a questa domanda che prova a rispondere “Il Settimanale”, aderente alla Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), con il contributo di esperti come Rosa Giuffré, consulente per la comunicazione digitale e scrittrice, che offre consigli e trucchi in materia di “Social Education” tema a cui ha dedicato un recente libro. Alessandro Nardone, consulente di marketing digitale, che è stato “candidato virtuale” alle primarie repubblicane per le elezioni presidenziali americane, spiega tutti i retroscena di questo suo esperimento “social” poi da lui stesso svelato. Sonia Monticelli, psicologa e psicoterapeuta della famiglia, parla delle ricadute e dei cambiamenti introdotti dai social nelle relazioni interpersonali, a partire proprio dalla famiglia e del rapporto genitori-figli. Infine don Giovanni Fasoli, sacerdote e docente di pedagogia e cyber-coaching, interviene sul ruolo dell’educatore nel tempo digitale. Per informazioni www.settimanalediocesidicomo.it

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy