Fine vita: Mestre, domani un incontro promosso dalla Fondazione del Duomo e dai Focolari

L’allungamento della durata media della vita ha cambiato anche il decorso della malattia e, soprattutto, il processo del morire che anch’esso si è tendenzialmente ampliato in quanto sempre più si muore in età anziana e passando attraverso malattie cronico-degenerative. Le possibilità e i poteri di intervento sulla vita (o, anche, sulla morte) di una persona impone nuovi interrogativi e l’assunzione di nuove e forti responsabilità di tipo etico. Quali sono le cure “migliori” e più “opportune” alla fine della vita? Cosa è bene “fare” o “non fare”? Chi decide e come? Intorno a questi temi e per provare a rispondere a queste domande si svilupperà domani alle 18, presso il Centro culturale S. Maria delle Grazie in via Poerio a Mestre, un incontro-dibattito che vedrà la partecipazione e l’intervento di due medici particolarmente attenti e competenti sull’argomento: Alberto Marsilio, medico di medicina generale e geriatria, e Giampaolo Poles, medico palliativista. L’iniziativa – intitolata “Cure di fine vita. Informarsi per una scelta consapevole” – è organizzata e promossa dalla Fondazione del Duomo di Mestre e dal Movimento dei Focolari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy