This content is available in English

Ue-Chiese: Bruxelles, confronto con i leader religiosi su valori e identità, rispetto delle diversità, Brexit, giovani, tolleranza

(Bruxelles) All’incontro tra istituzioni Ue e leader religiosi, svoltosi oggi a Bruxelles, si è discusso – come hanno reso noto i partecipanti in una conferenza stampa appena conclusa – di futuro del progetto europeo, valori e identità, rispetto delle differenze, contributo delle comunità credenti allo stato di diritto e alla giustizia sociale. Ma si è parlato anche di Brexit, Polonia, giovani in Europa, lavoro, dialogo tra le fedi e problema dell’intolleranza religiosa. Per l’Ue erano presenti Frans Timmermans, primo vicepresidente della Commissione europea, e la vicepresidente del Parlamento europeo Mairead McGuinness. Numerosi i leader religiosi: monsignor Jean-Claude Hollerich, arcivescovo di Lussemburgo; metropolita Emmanuel di Francia, vicepresidente della Conferenza delle chiese europee, Patriarcato ecumenico di Costantinopoli; imam Seyran Ates, moschea Ibn Rushd-Goethe di Berlino; metropolita Cleopas di Svezia e di tutta la Scandinavia, Patriarcato ecumenico di Costantinopoli; Massimo De Feo, presidente dell’Area Europa della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni; Ron Eichhron, presidente Unione buddista europea; Albert Guigui, rabbino capo di Bruxelles; imam Tareq Oubrou, grande imam di Bordeaux; Irmgard Schwaetzer, presidente del Sinodo della Chiesa evangelica di Germania; monsignor Noel Treanor, vescovo cattolico di Down e Connor; arcivescovo Urmas Viilma, chiesa evangelica luterana di Estonia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy