Ue-Chiese: Bruxelles, confronto con i leader religiosi. Mons. Hollerich, “anche noi ci impegniamo per la costruzione dell’Europa”

(Bruxelles) Tra i temi ricorrenti della consultazione Ue-Chiese – svoltasi oggi a Bruxelles al palazzo Berlaymont, sede della Commissione – le strategie per “rendere l’Europa più unita, forte e democratica”. Condivisa è apparsa la consapevolezza della necessità di un’Europa costruita sui “principi della solidarietà, della giustizia sociale e della sostenibilità”. “Non rappresentiamo qui un gruppo d’interesse”, ha precisato l’arcivescovo lussemburghese Jean-Claude Hollerich in conferenza stampa, “ma siamo qui perché anche noi ci impegniamo per la costruzione dell’Europa, impegnati per la pace e il bene comune”. Un ringraziamento alle istituzioni europee ha rivolto il rabbino capo di Bruxelles Albert Guigui per gli sforzi compiuti a vari livelli per la lotta che sta conducendo contro il crescente razzismo e antisemitismo in Europa e per aver nominato una persona “in permanente contatto e ascolto delle comunità religiose”. Tra i leader delle Chiese erano presenti anche il metropolita ortodosso Emmanuel di Francia, l’arcivescovo luterano dell’Estonia Urmas Viilma, Irmgard Schwaetzer della Chiesa evangelica tedesca, l’imam Tareq Oubrou.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy