Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Clima, aperta a Bonn Cop23. Trump in Corea del Sud, proteste a Seul. Elezioni in Sicilia, Nello Musumeci nuovo presidente della Regione

Clima. Si è aperta a Bonn Cop23, mantenere le promesse dell’accordo di Parigi

Il 2017 sarà tra gli anni più caldi di sempre da quando si effettuano le registrazioni. L’allarme viene lanciato dalla 23ª conferenza Onu sui cambiamenti climatici (Cop23). Il premier delle Fiji, che ha aperto ieri i lavori, da Bonn ha lanciato un appello al mondo intero per una “azione urgente”. “Il nostro appello collettivo al mondo è di mantenere l’obiettivo stabilito a Parigi”, ha detto Frank Bainimarama, presidente della Cop23, riferendosi all’accordo adottato a fine 2015 nella capitale francese contro il riscaldamento del pianeta. Il 2013-2017 è stato il periodo quinquennale più caldo mai registrato. Quest’anno ha fatto segnare avvenimenti memorabili, come la serie di uragani di alta intensità che ha scosso l’area caraibica e l’Atlantico e i picchi di oltre 50°C di temperatura registrati in Asia, oltre ad una siccità endemica in Africa orientale. A Bonn, i rappresentanti di 196 Paesi devono concordare le regole per l’applicazione dell’accordo di Parigi, che mira a mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C o addirittura di 1,5°C rispetto all’era pre-industriale. Ma secondo diversi studi, gli attuali impegni dei Paesi non sono sufficienti e potrebbero portare ad un innalzamento della temperatura di 3°C.

Terremoto in Grecia. Scossa di magnitudo 5.1 davanti all’isola di Rodi

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.1 è stata registrata alle 4.40 ora locale (le 3.40 in Italia) davanti alla costa est dell’isola greca di Rodi. Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e dell’agenzia sismologica statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 70 km di profondità ed epicentro 20 km ad est-sudest di Faliraki. Non si hanno al momento informazioni di eventuali danni a persone o cose, né di allerta tsunami.

Trump in Corea del Sud. “Minaccia nucleare, risolveremo tutto”. Proteste a Seul

Dopo il Giappone, Donald Trump è arrivato in Corea del Sud, seconda tappa della sua missione in Asia. Che sarà incentrata, nei colloqui con il presidente Moon Jae-In e negli altri incontri, sulle minacce nucleari e missilistiche che arrivano dalla Corea del Nord. Prima di partire alla volta di Seul, dove l’Air Force One è atterrato nella base militare di Osan, Trump in un tweet ha definito il presidente Moon “un gran signore”, aggiungendo una nota di ottimismo, “riusciremo a risolvere tutto”, riferendosi alle tensioni con Pyongyang. Ma la visita di Trump mette in evidenza quanto anche in Corea del Sud la sua presenza sia divisiva. Ieri decine di persone si sono radunate nei pressi dell’ufficio presidenziale esponendo cartelli non propriamente di benvenuto per Trump, assieme allo slogan “no war”. I manifestanti accusano il presidente Usa di accrescere la tensione con Pyongyang.

Usa. Nuova stretta di Trump: via 2.500 immigrati nicaraguensi

Nuova offensiva della Casa Bianca contro l’immigrazione. L’amministrazione Trump ha infatti deciso di porre fine al programma di protezione per circa 2.500 immigrati dal Nicaragua, che ora avranno 14 mesi di tempo per lasciare gli Stati Uniti. Per i 57mila immigrati dall’Honduras con lo status di residenza provvisoria il governo si è invece dato altri nove mesi di tempo. Restano in attesa di conoscere il loro destino 200mila immigrati dal Salvador e 50mila da Haiti il cui permesso scade all’inizio del prossimo anno.

Elezioni in Sicilia. Nello Musumeci è il nuovo presidente della Regione. Vince il partito dell’astensione

Nello Musumeci è il nuovo presidente della Regione Sicilia. Lo spoglio, terminato in tarda serata, conferma i pronostici dei primi exit poll e assegna al candidato del centrodestra il 39,9%. Un dato che gela i sogni di sorpasso del Cinque stelle Giancarlo Cancelleri (34,6%). L’M5s, che avanza pure il sospetto di “brogli”, festeggia il miglior risultato di lista. Mentre si apre il ‘processo’ a Matteo Renzi e al Pd: il candidato del centrosinistra Fabrizio Micari è fuori dalla partita (18,6%), pur triplicando i voti della sinistra di Claudio Fava (6,1%). Ma tra i siciliani il primo ‘partito’ resta ancora una volta quello dell’astensione: alle urne solo il 46,75% dei votanti.

Torino. Avviso di garanzia alla sindaca Appendino sugli episodi di piazza San Carlo

Sono venti gli inviti a comparire notificati dalla procura di Torino nell’inchiesta sui fatti di piazza San Carlo. I pm procedono per lesioni, omicidio e disastro colposo. Fra i destinatari figurano la sindaca, Chiara Appendino, il suo ex capo di gabinetto Paolo Giordana, la dirigente comunale Chiara Bobbio, responsabile eventi dei “soggetti terzi”; poi il questore di Torino, Angelo Sanna, il capo di gabinetto della questura, Michele Mollo, e il commissario di polizia Angelo Bonzano, che la sera del 3 giugno aveva delle responsabilità di ordine pubblico; quindi Maurizio Montagnese e Danilo Bessone, presidente e dirigente di Turismo Torino, l’agenzia del Comune che si occupò dell’organizzazione dell’evento in piazza. “Sono a disposizione della magistratura, risponderò alle domande che mi verranno poste. L’obiettivo è che venga fatta chiarezza su quanto accaduto”. Così la sindaca di Torino ha risposto ai giornalisti.

Spazio. Gentiloni a Nespoli, orgogliosi della missione Vita. Collegamento fra Palazzo Chigi e la Stazione spaziale

“L’Italia è molto orgogliosa di questa missione e del ruolo di Nespoli”. È quanto ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in apertura ieri di un collegamento fra Palazzo Chigi e la Stazione spaziale internazionale avvenuto nella sala del Mappamondo di palazzo Chigi. La missione – denominata “Vita” – nasce dall’accordo tra la Nasa e l’Agenzia spaziale italiana (Asi) e ne è protagonista l’astronauta Paolo Nespoli . La Stazione spaziale internazionale è un luogo “alla larga dalle tensioni geopolitiche, o queste arrivano anche lì?”, ha chiesto Gentiloni a Nespoli. “Quassù – ha risposto l’astronauta – le nazioni hanno deciso di lasciare da parte le differenze e di unirle per ottenere qualcosa di valido e al di là di quello che le singole nazioni possono esprimere singolarmente. Questo – ha detto ancora l’astronauta – è il risultato più grande che ci abbia dato la Stazione spaziale”. Un risultato che, ha osservato Gentiloni, costituisce “un valore importantissimo dell’avventura spaziale: il modello della Stazione spaziale potrebbe essere di aiuto per tutti noi”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy