This content is available in English

Germania: campagna “Bonifatiuswerk” a supporto della comunità cattoliche minoritarie nel Paese

L’Associazione missionaria per la Germania “Bonifatiuswerk” ha dato il via alla campagna nazionale contro la diaspora dei cristiani. L’iniziativa è stata lanciata in questi giorni a Erfurt, diocesi della Turingia, nell’ex Germania Orientale nella quale il fenomeno della scristianizzazione e dell’abiura alla fede è molto forte. Con il motto “nessuno dovrebbe credere da solo, la nostra identità sia benedizione” la campagna è rivolta ai cattolici che vivono la loro fede in minoranza in Germania, in Scandinavia e nei Paesi Baltici: domenica 19 novembre si terrà una colletta nazionale a sostegno di queste aree. Attualmente la diocesi di Erfurt conta 149.500 cattolici. Fondata nel 1849 dall’Associazione cattolica della Germania, la Bonifatiuswerk, con sede a Paderborn, prese il nome in onore di san Bonifacio, l’apostolo dei tedeschi: promuove la costruzione e la ristrutturazione di chiese, supporta l’educazione e la formazione dei preti e la cura pastorale dei bambini e dei giovani. Collabora alla ricerca di lavori per persone in difficoltà e ha un ruolo centrale per le comunità rurali con i “Boni-bus”, che raccolgono i cattolici e li portano fisicamente a messa. Il vescovo di Erfurt, mons. Ulrich Neymeyr, ha sottolineato nella sua omelia per l’apertura della campagna, che Bonifatiuswerk è un “importante segno di solidarietà e di incoraggiamento”: ciò vale in particolare nella Germania orientale “dove i cattolici si confrontano come minoranza e la maggioranza ha riserve circa la religione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy