Centri di aiuto alla vita: Milano, dal 10 al 12 novembre il 37° Convegno nazionale su “I Cav vivai di un nuovo umanesimo”

Si terrà a Milano, dal 10 al 12 novembre, il 37° Convegno nazionale dei Cav (Centri di aiuto alla vita), promosso dal Movimento per la vita italiano. L’appuntamento annuale, che ha per tema “I Centri di aiuto alla vita vivai di un nuovo umanesimo”, sarà preceduto, il 9 e il 10 novembre, da altri due eventi: il convegno delle case di accoglienza e il seminario per i volontari del servizio di emergenza “Sos vita”, attivo H24 su telefono e rete. Ad inaugurare i lavori il presidente Mpv, Gian Luigi Gigli, che afferma: “Siamo sfidati da una cultura centrata sulla sovranità dell’uomo, in cui l’individualismo si combina, per dirla con Papa Francesco, con lo ‘spregiudicato materialismo’ che caratterizza l’alleanza tra economia e tecnica e che tratta la vita come risorsa da sfruttare o da scartare in funzione del potere e del profitto’. A noi è affidato il compito di ‘resistere all’anestesia e all’avvilimento dell’umanesimo’, prodotto del pensiero unico, accompagnando la vita umana in tutto il suo percorso”.
Tra i relatori, il filosofo Diego Fusaro che terrà la lettura magistrale “Dove la disumanità avanza, noi testimoniamo ricostruendo l’umano”; mons. Gian Carlo Perego, arcivescovo di Ferrara, che parlerà di “Difesa della vita: la nuova frontiera delle migranti”; Roberto Museo, direttore della rete dei Centri servizi per il volontariato, che presenterà la riforma del Terzo Settore; Andrea Sebastiani, direttore dei Salesiani per il sociale, che illustrerà la proposta ai giovani, attraverso il servizio civile e l’alternanza scuola-lavoro; Luigi Bobba, sottosegretario al Lavoro, porterà il saluto del Governo; l’assessore ai Servizi sociali Laura Brianza e quello all’economia Massimo Garavaglia interverranno a nome della Regione Lombardia. Sabato mattina, mons. Mario Delpini, nuovo arcivescovo di Milano, celebrerà la Santa Messa. In aggiunta alle presentazioni in plenaria, i partecipanti lavoreranno in otto gruppi di lavoro. Domenica le conclusioni, affidate a Gian Luigi Gigli, dopo aver premiato le migliori “buone pratiche” presentate dalle associazioni locali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy