Corridoi umanitari: Roma, domani la firma al Viminale per l’arrivo di altri mille profughi

Domani, martedì 7 novembre, alle 16, la Comunità di Sant’Egidio, la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei) e la Tavola Valdese firmeranno al Viminale un nuovo accordo con i ministeri dell’Interno e degli Esteri per l’ingresso in Italia di altri mille profughi con il progetto dei corridoi umanitari. A siglare l’intesa con lo Stato italiano saranno Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, il pastore Luca Maria Negro, presidente della Fcei, e Luca Anziani, vice moderatore della Tavola Valdese.
“Grazie al primo accordo firmato il 15 dicembre 2015 alla Farnesina – ricorda una nota -, sono già arrivati in sicurezza e legalmente in Italia 1.000 profughi (in gran parte famiglie e soggetti in condizioni di vulnerabilità), con un progetto interamente autofinanziato, che permette non solo di salvare dai rischiosissimi viaggi nel Mediterraneo, ma facilita l’integrazione nel nostro Paese”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy