Sclerosi multipla: Aism, campagna “Un Natale da favola” per la ricerca in ambito pediatrico

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, l’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) lancia la campagna “Un Natale da favola” per invitare a sostenere, con un piccolo gesto solidale, la ricerca sulla sclerosi multipla pediatrica. “Ogni anno, in Italia, la sclerosi multipla colpisce 3.400 persone e tra loro ci sono anche bambini e adolescenti”, si legge in una nota nella quale si sottolinea come “la ricerca scientifica, oggi, è l’unica arma per sconfiggere la sclerosi multipla”. Infatti, prosegue la nota, “le cause della sclerosi multipla non sono state ancora trovate e non è stata trovata una cura risolutiva”. Secondo i dati diffusi da Aism, “in Italia sono almeno 114mila le persone con sclerosi multipla; quasi la metà del totale delle persone colpite, sono giovani, ma 11mila sono bambini e giovanissimi. Si stima che su 100 casi, 10 ricevono la diagnosi prima dei 18 anni e tra i 3 e i 5 prima dei 16 anni”. Per sostenere la ricerca, Aism invita a regalare le “Stelle della solidarietà”. Si tratta di decorazioni natalizie da appendere all’albero, alle finestre, da usare per la tavola come segnaposto o come decorazione del pacco natalizio. “Quest’anno, con il ricavato, sarà possibile sostenere la lotta alla sclerosi multipla pediatrica, rendendo possibili importanti progetti scientifici. Si potrà, per esempio contribuire al progetto di ‘Registro sclerosi multipla pediatrica’, ma anche offrire un supporto psicologico alle famiglie con un figlio con sclerosi multipla”. Su www.aism.it/natale maggiori informazioni su come ordinare le stelline e su come sostenere la ricerca scientifica anche con una donazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy