Papa in Myanmar: card. Parolin, “chiederà una soluzione duratura per i profughi dal Rakhine”

Il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, individua in un’intervista alla Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede i temi principali del viaggio di Papa Francesco in Myanmar e Bangladesh, dal 26 novembre al 2 dicembre. Il capo della diplomazia vaticana, interpellato sul dramma dei profughi nel sud est asiatico e in particolare dei Rohingya, sottolinea che il Papa inviterà a trovare “una soluzione duratura di questi problemi, soprattutto per quello che riguarda lo Stato di Rakhine in Myanmar e i profughi che vivono questa situazione. Una soluzione duratura che venga ricercata da parte di tutti gli attori, di tutti i protagonisti in spirito umanitario, tenendo conto anche dell’importanza per la gente, per la popolazione, di avere una nazionalità e sapendo che solamente questa soluzione duratura può offrire stabilità, pace e sviluppo a quella zona e a tutte le zone di conflitto”.
L’intervista, realizzata da Alessandro Di Bussolo, sarà pubblicata integralmente oggi pomeriggio sul sito internet del Ctv, www.ctv.va, e sabato, parzialmente, sarà inserita nella nuova puntata di Vatican Magazine, il settimanale del Centro Televisivo Vaticano. Sarà pubblicata integralmente anche dall’Osservatore Romano e diffusa dalla Radio Vaticana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy