Violenza sulle donne: Boschi (sottosegretaria presidenza Consiglio), “a giorni nuovo piano triennale antiviolenza e linee guida sanitarie per le vittime”

Violenza sulle donne, femminicidio, stalking, stereotipi di genere, ma anche iniziative e progetti concreti per promuovere le pari opportunità e tutelare il ruolo e la dignità delle donne nella società. Questi i temi di discussione e confronto tra la Consulta femminile del Pontificio Consiglio della cultura – istituita nel 2014 dal cardinale presidente Gianfranco Ravasi e riunitasi ieri 21 novembre – la sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega alle pari opportunità, Maria Elena Boschi, e la consigliera della sottosegretaria in materia di pari opportunità, Lucia Annibali. Con la nuova campagna di comunicazione realizzata dal Dipartimento per le pari opportunità per promuovere il 1522, il numero pubblico gratuito antiviolenza e antistalking, “abbiamo inteso incoraggiare le donne vittime di violenza e di stalking a ‘sbloccare il coraggio’ per denunciare tramite il numero gratuito 1522”, ha spiegato Boschi richiamando il “primo G7 sulle pari opportunità da poco conclusosi a Taormina”. “Più fondi, negli anni, sono stati stanziati per i centri antiviolenza e le case rifugio per le donne vittime di violenza – ha concluso la sottosegretaria -, mentre in settimana presenteremo in conferenza unificata il nuovo piano triennale antiviolenza e in conferenza Stato-Regioni le linee guida sanitarie per le donne vittime di violenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy