Paraguay: inaugurato in Vaticano mosaico della Vergine di Caacupé alla presenza dei vescovi e del presidente Cartes

Un mosaico raffigurante la Vergine di Caacupé, patrona del Paraguay, è stato scoperto e inaugurato ieri nei Giardini Vaticani, alla presenza del cardinale Giuseppe Bertello, dei vescovi paraguagi, questa settimana in Vaticano per la visita ad limina e del presidente della Repubblica del Paraguay Horacio Cartes, successivamente ricevuto in udienza da papa Francesco. Il mosaico, che misura un metro e 70 centimetri per un metro e 20 centimetri, è opera dell’artista italiano Albano Poli ed è stato commissionato grazie all’interessamento dell’ambasciatore del Paraguay in Vaticano, Esteban Krisckovich, e della ministra Romina Taboada. È collocato in una zona dei Giardini dove appaiono le patrone di diversi Paesi sudamericani. Commenta mons. Ricardo Jorge Valenzuela Ríos, vescovo di Caacupé: “È stata una cerimonia molto bella, con la presenza del presidente. Siamo non solo contenti, ma anche orgogliosi di questo fatto, perché la Santissima Vergine di Caacupé ha trovato posto nel cuore del Vaticano. Ci piace pensare che da ora in avanti sarà sempre molto vicina a qualsiasi Papa che passerà di qui. Questo regalo risponde ad un desiderio del popolo paraguagio”. Aggiunge mons. Edmundo Valenzuela, arcivescovo di Asunción e presidente della Conferenza episcopale: “È stato per noi un avvenimento storico. Il mosaico che abbiamo benedetto è bellissimo”. L’arcivescovo ha ricordato la devozione di papa Francesco, fin da quando era arcivescovo di Buenos Aires, per la Vergine di Caacupé.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy