Ecumenismo: card. Koch, “l’unità è un dono dello Spirito Santo. Non esiste un percorso del popolo e uno dei teologi”

Il card. Kurt Koch con mons. Luigi Marrucci al Convegno diocesano di Civitavecchia-Tarquinia

“L’unità è un dono dello Spirito Santo; per questo l’ecumenismo più importante è quello della preghiera, solo pregando insieme si arriverà all’unità”. Lo ha affermato ieri il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, intervenendo nella Cattedrale di Civitavecchia all’incontro di apertura dell’anno pastorale della diocesi. Il cardinale ha proposto un’analisi storica della Riforma e del cammino dell’ecumenismo, partendo dalla dichiarazione congiunta di Papa Francesco e del vescovo Younan, presidente della Federazione luterana mondiale, sottoscritta lo scorso anno in Svezia. Per Koch, quello fatto finora è “un percorso che ha permesso di giungere, da parte cattolica, ad un’immagine più positiva della Riforma e, da parte protestante, ad una visione differenziata della situazione in cui, nel tardo Medioevo, si trovava la cristianità occidentale”. Secondo il cardinale, se “misericordia e riconciliazione devono essere gli orientamenti principali sul cammino ecumenico futuro”, dal punto di vista dottrinale il punto di partenza va ricercato nella Dieta di Augusta del 1530 e la successiva Confessio Augustana a dimostrazione che “il rinnovamento permanente della Chiesa sulla base del Vangelo e il mantenimento dell’unità ecclesiale sono legati indissolubilmente”. Rispondendo poi ad alcune domande, il relatore ha precisato che “non esiste un percorso del popolo e uno dei teologi, ma l’ecumenismo è fatto da tutti i cristiani su più ambiti”. Per questo, ognuno è chiamato a “formarsi ed informarsi, imparando a conoscere la teologia della propria Chiesa, collaborando fraternamente con le altre Chiese, senza nascondere che vi siano delle difficoltà su alcuni aspetti del dialogo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy