Diocesi: Caritas Arezzo, domenica 8 pranzo alla mensa di piazza Giotto per sostenere il servizio

Domenica 8 ottobre, ad Arezzo, la mensa di piazza Giotto, gestita dalla parrocchia del Sacro Cuore con il coordinamento e il sostegno della Caritas diocesana, aprirà le porte per un pranzo con chef organizzato per sostenere il servizio. “L’iniziativa – si legge in una nota – promossa da alcuni privati, da sempre vicini al mondo della solidarietà, in accordo con la Caritas diocesana di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, prevede un pranzo domenicale assieme ai consueti ospiti della struttura, cucinato da chef speciali, noti al pubblico televisivo per aver partecipato alla quarta edizione di Masterchef Italia”. Il costo del pranzo, con inizio alle 13, è di 20 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini fino a dieci anni; i proventi andranno a favore della mensa stessa. “Arezzo è una città accogliente, la solidarietà è nel suo dna”, sottolinea il pediatra Italo Farnetani, uno dei promotori dell’iniziativa. “Con la nostra iniziativa – prosegue – intendiamo contribuire a far sì che la mensa di piazza Giotto, che lo scorso anno ha fornito 18mila pasti, continui ad essere un punto di riferimento per tutti coloro che versano in una situazione di difficoltà”. “Da venti anni la mensa diurna della parrocchia del Sacro Cuore è aperta a tutti coloro che si trovano in una situazione di bisogno e necessitano di un pasto caldo”, sottolinea mons. Giuliano Francioli, direttore della Caritas diocesana. “I bisogni sono crescenti e sempre più le richieste provengono anche da aretini in difficoltà per i motivi più vari”, aggiunge mons. Francioli, sottolineando che “iniziative come quella di domenica 8 ottobre sono lodevoli, così come lo sono altre in atto da tempo, perché favoriscono l’attenzione di tutti noi sui bisogni primari che, troppo spesso, diamo per scontato e che, invece, sempre più persone necessitano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy