Carcere: Cassino, inaugurata area verde per i colloqui con famiglie e figli minori

I detenuti della casa circondariale “S. Domenico” di Cassino (Fr) potranno usufruire di una nuova area verde per i colloqui con i famigliari. Lo spazio, inaugurato domenica 1° ottobre, è stato pensato soprattutto per i figli minori: sono infatti state installate panchine, tavoli, tettoie e anche un’area giochi per i bambini con altalene e scivoli. Così, scrive Adriana Letta in un articolo pubblicato sul sito della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, “nella casa circondariale ‘S. Domenico’ i bambini che verranno a incontrare i loro papà detenuti troveranno un nuovo ambiente, arioso e accogliente, pensato proprio per loro e per le loro famiglie”. “L’area verde – prosegue – è adibita ai colloqui dei detenuti con le loro famiglie con prole di età inferiore ai 14 anni, ed è costituita da uno spazio all’aperto che è stato sistemato proprio per permettere alle famiglie con bambini di poter trascorrere il tempo del colloquio in maniera più serena e ‘familiare’, all’aria aperta, e favorire il risorgere e il crescere dei legami affettivi, che sono quelli più autentici e capaci di ‘salvare’ adulti e bambini”. La realizzazione della nuova area è stata possibile dalla disponibilità della direzione del carcere, che fa capo alla dott.ssa Irma Civitareale, e all’iniziativa degli educatori che vi lavorano, in particolare Enzo Tozzi, che si è fatto carico dell’organizzazione. “Ma importante – sottolinea Letta – è stato anche il contributo della Caritas diocesana e del Lions Club di Cassino, che da tempo sostiene le iniziative di rieducazione dei detenuti, che hanno offerto un rinfresco per i partecipanti all’evento”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy